SEI IN > VIVERE FAENZA > ATTUALITA'
comunicato stampa

La mostra 'Per Immagini e Colori. La storia di Santa Umiltà da Faenza' prorogata fino al 26 maggio

2' di lettura
12

Oltre 4.000 visitatori per la mostra della Pinacoteca Comunale di Faenza dedicata al polittico di Pietro Lorenzetti, uno dei capolavori della pittura gotica italiana, in prestito dalle Gallerie degli Uffizi: proprio in forza di tale successo, l'esposizione sarà prorogata fino al 26 maggio 2024.

Quasi quattro mesi in più per la mostra del progetto Uffizi Diffusi, per ammirare nella rinnovata Pinacoteca Comunale le storie di Santa Umiltà dipinte da Pietro Lorenzetti, uno dei protagonisti dell’arte gotica in Italia. La giornata della santa, co-patrona di Faenza, ricorre il 22 maggio: la volontà del Comune di Faenza è stata quella di proseguire la mostra fino a includere questa data, visto il grande legame che la mostra ha portato in luce tra la città, il comune sentire dei faentini e questa figura forte di donna e religiosa vissuta in tempi molto lontani ma la cui memoria è tuttora viva e forte in città. Quest’anno, grazie alla presenza del polittico di Pietro Lorenzetti in città, ci sarà un motivo in più per celebrarla e ripercorrerne le vicende davanti all’opera che ne descrive le gesta e i miracoli.

Il grande polittico, composto da ben 21 pannelli, è stato esposto per la prima volta nella Pinacoteca Comunale dopo quasi quattro anni di restauro. Una toccante sinfonia di rosa, di bruni, e d’oro.

Alla luce del grande successo della mostra”, commenta il Sindaco, Massimo Isola, “l’esposizione della Pala d’altare della Beata Umiltà viene prolungata. Sarà l’occasione per rafforzare il legame con il museo fiorentino ma anche per dare ai faentini e agli amanti dell’arte che non ne hanno avuto la possibilità di ammirare questo capolavoro. Questi mesi sono il racconto di un grande successo: la nostra città e tanti visitatori, arrivati anche da fuori Faenza, hanno risposto positivamente alla mostra. Il dialogo costruito assieme alle Gallerie degli Uffizi è stato un accordo importante ma anche l’occasione per avvicinare centinaia di persone al progetto artistico e a rinsaldare il rapporto di Faenza con uno dei simboli della nostra comunità”.

Orari: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2024 alle 11:56 sul giornale del 24 febbraio 2024 - 12 letture






qrcode